Cura e salute per l’omeopata

Nell'omeopatia, come salute si intende un'autoregolazione naturale del corpo, il suo "ordine" interno e l'armonia. Quando l'autoregolazione funziona bene, il corpo stesso può far fronte all'insorgenza della malattia. L'omeopatia aiuta il corpo a ripristinare e conservare la sua naturale autoregolazione ed equilibrio.
La malattia  è la causa che sconvolge questo equilibrio. Ogni malattia si sviluppa dall'interno verso l'esterno e così può colpire tutto il corpo.
In un essere umano, tutti i processi sono controllati e gestiti dal cervello e anche la malattia prende l'inizio dal centro del corpo e va verso la periferia e mai viceversa.
Di conseguenza il processo di guarigione da una malattia dovrebbe essere effettuato secondo questa logica, ossia, dovrebbe essere mirato alla causa della malattia e non alla soppressione dei sintomi, come spesso accade nella medicina allopatica. Le alterazioni degli organi a seguito della malattia fanno parte dei sintomi, sulla base dei quali il medico omeopatico seleziona la medicina giusta. La malattia può annidarsi in qualsiasi organo e la causa è un disturbo dell'autoregolazione del corpo, che viene espresso tramite i sintomi di lesione di un particolare organo.
Esistono diversi livelli di salute nell'omeopatia. Quello visibile è il livello fisico, dove si osservano e si manifestano i segni esterni della malattia, ma ci sono anche i livelli di salute emotivi e mentali. Le medicine omeopatiche funzionano per tutti questi livelli dell'essere umano, curando il corpo nel suo insieme. Durante il trattamento, lo stato emotivo del paziente è molto importante, perché se una persona è depressa o non prova il piacere della vita, allora si dovrà agire prima su questi sintomi, perché ignorando la sfera emotiva non si può agire sulle malattie fisiche. Quando la depressione e le paure  stanno per passare dopo la cura omeopatica,  possono manifestarsi a livello corporeo dermatiti o verruche, che guariranno da sole. Questo processo si chiama aggravamento omeopatico ed è del tutto normale.
La selezione di un farmaco omeopatico avviene considerando tutti i sintomi, sia fisici che emotivi, sui quali il medico indaga dettagliatamente.
Un rimedio omeopatico correttamente selezionato elimina tutti i sintomi della malattia e l'intero complesso di fenomeni che lo accompagnano in parole povere, quando sei raffreddato, hai la tosse, starnuti, il naso che cola, la stanchezza: queste sono le manifestazioni esterne che devono essere rimosse. Una malattia per un omeopata non è un virus o un batterio che deve essere eliminato, ma i sintomi che questo virus o batterio provoca nel corpo. Non siamo malati a causa dei batteri, ma a causa dell'indebolimento del corpo per il quale si forma uno squilibrio all'interno, ovvero una malattia che si manifesta in modi diversi. Ogni persona può avere i propri sintomi della malattia, diversi dagli altri,  quindi la cura verrà selezionata individualmente per ciascun paziente.