Omeopatia e fisica

Un giorno un fisico, dopo aver ricevuto una ricetta omeopatica che gli ho prescritto, mi ha chiesto cosa fosse l'Omeopatia. La sua seconda domanda era come vengono prodotti i medicinali omeopatici.

Gli ho detto che le droghe vengono ripetutamente diluite e agitate e dalla quantità di queste operazioni ripetute dipendono le proprietà dei medicinali omeopatici.

A questo punto il fisico mi ha spiegato che questa è la fisica quantistica. Sull'altra legge omeopatica, quella della somiglianza, sono basate le fondamenta della  meccanica dei fluidi e del gas e della termofisica.

Le equazioni più semplici create sulla base della teoria della somiglianza consentono di calcolare con l'elevato livello di affidabilità dei parametri idrodinamici e termofisici di qualsiasi oggetto ingegneristico o di un meccanismo. Dunque, il principio della teoria della somiglianza può essere interpretato in Omeopatia. Il fatto di applicabilità della teoria della somiglianza all'omeopatia dimostra la sua profonda natura scientifica di quest'ultima e allo stesso tempo incredibile semplicità nella percezione.

I principi di Hahnemann sono brillantemente semplici, sono costantemente confermati dalla clinica pratica, ma per molto tempo non sono stati dimostrati materialisticamente. Una volta  le grandi menti del passato dicevano che non si poteva pesare l'aria, misurare la luce del sole, ecc. Tutto ciò attualmente è diventato tecnicamente fattibile. I.P. Ekkerman ha scritto che i nostri sentimenti non accettano che il sole si ferma, non sorge e non tramonta, e la terra ruota con una velocità inimmaginabile, ma nemmeno una persona poco istruita ne dubita. 

Ora pochi scienziati rischieranno di confutare quel fatto straordinario che l'acqua ha delle proprietà di memoria. E, come sapete, il corpo umano è costituito per oltre il 90% da acqua.

La scienza stessa ha ripetutamente dimostrato che il misticismo è semplicemente la scienza ancora irrisolta. Come dicevano gli antichi: "Un miracolo è la nostra ignoranza", tutto il resto si presta alla logica e richiede una rigorosa giustificazione scientifica.